IRAN

Periodo: dal 11/05 al 21/05
Quote a partire da € 2.220,00
Durata soggiorno: 11 giorni, 10 notti
Tour operator: Viaggi Bolgia

richiesta informazioni  scarica PDF

Informativa sulla privacy

L’Iran ha una storia millenaria e complessa, animata da uno sviluppo culturale e artistico potente. Il viaggio si snoda dalla città delle rose, Shiraz, che subito vi farà assaporare la bellezza sottile ed elegante della raffinatissima cultura persiana. Lo straordinario patrimonio del sito di Persepoli, città conquistata Alessandro Magno e capitale misteriosa dell’impero achemenide, dove una volta all’anno Dario ed i suoi discendenti ricevevano le ambascerie con i doni che provenivano da ogni angolo del loro vasto impero, così come ancora oggi le vediamo raffigurate sui raffinati rilievi dell’Apadana. Le tombe grandiose dei re Persiani, il deserto inospitale dove viaggiò anche Marco Polo e i suoi spazi vasti e grandiosi, Yazd e il tempio del fuoco zoroastriano, Isfahan dove le cupole turchese si riflettono nell’azzurro del cielo, fino a Teheran, la capitale di uno Stato dove tradizione e modernità convivono vivacemente secondo le regole islamiche, in un contesto politico e sociale che non ha eguali in Medio Oriente. Un viaggio sempre accompagnato dallo straordinario calore, gentilezza e sorriso degli iraniani, orgogliosi di mostrare al mondo la loro raffinata cultura.

11 maggio: Trento - Venezia - Shiraz

Trasferimento da Trento all'aeroporto di Venezia da dove, alle ore 14.15, si parte con volo di linea Turkish Airlines, via Istanbul, per Shiraz. Pasti a bordo. All'arrivo, trasferimento in hotel e pernottamento.

12 maggio: Shiraz

Intera giornata dedicata alla visita di Shiraz, città raffinata e sempre celebrata come la culla della cultura persiana. All’epoca del suo maggior splendore, la città era stata soprannominata Dar-ol-Elm (Casa del Sapere) ed era sinonimo di cultura, musica, poesia, rose e vino. Era anche una delle città più importanti del mondo islamico medievale e fu capitale dell’Iran durante la dinastia degli Zand (1747-79), epoca in cui furono costruiti molti dei suoi bellissimi edifici. Oggi la città è la più progressista tra le città iraniane con la sua importante università e la facoltà di medicina, dove i corsi sono tenuti in lingua inglese. Visita ai mausolei di Hafez e Saadi, due dei più grandi poeti persiani, ai giardini Bagh-Eram o del Paradiso (Unesco), alla cittadella di Karim Khan, al vecchio bazar, uno dei più affascinati dell'Iran per l'atmosfera e la sua architettura. Ed infine il mausoleo di Scià Cherag, identificato dalla cupola a bulbo dai delicati colori crema e turchese.

13 maggio: Persepoli e Naqsh-e Rostam

Pensione completa. Escursione a Persepoli: giornata di grandi emozioni. Visita dei resti del Palazzo Reale della grande città achemenide di Dario e di Serse I. La grande sala delle udienze reali (apadana) è introdotta da una famosissima scalinata di bassorilievi raffinatissimi in cui i popoli tutti dell’impero rendono omaggio all’imperatore. Raro vedere qualcosa di così affascinante in quanto Persepoli non fu concepita come capitale amministrativa (che era Susa, nell’Elam), ma quale fastoso e pacifico emblema della gloria della dinastia achemenide. Dopo il pranzo proseguimento per la vicina necropoli di Naqsh-e Rostam con le tombe di Dario I, Dario II, Serse e Artaserse. Lo schema di costruzione prevede facciate cruciformi nelle quali si aprono porte che culminano con un fregio a bassorilievo. Al di sotto di questa necropoli achemenide si vedono otto rilievi rupestri che celebrano la gloria dell’impero sasanide, semplicemente stupendi. Rientro a Shiraz.

14 maggio: Shiraz - Pasargade - Yadz

Prima colazione e partenza per la visita di Pasargade, luogo che fu scelto da Ciro il Grande per costruire la sua capitale in ricordo della vittoria su Astiage, re dei Medi. Pasargade non rimase per lungo tempo sede del trono achemenide poiché alla morte di Cambise II, successore di Dario, la capitale fu spostata a Persepoli. I monumenti del luogo occupano una superficie molto ampia ma, tra tutti, è la tomba di Ciro l'edificio più emblematico e magico. Dopo il pranzo in ristorante, proseguimento alla volta di Yazd, posta ai margini dei grandi deserti, dalle vecchie strade e dal centro antico, città dal fascino struggente con i colori del suo cielo, l’intenso profumo di rose nell’aria, gli alberi di melograno che sbucano dai muretti di fango. Arrivo, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

15 maggio: Yadz

Pensione completa. Una giornata interamente dedicata alla visita della città roccaforte dei seguaci del culto di Zoroastro con alcuni esempi di architettura zoroastriana: i templi del Fuoco (Ateshkadeh) e le torri del Silenzio, sulle colline. Ed inoltre la sua celebre rete di qanat, un sistema di trasporto idrico ideato nell’antica Persia, molti edifici antichi dotati di torri del vento, chiamate badgir, vasti ambienti sotterranei e importanti esempi di yakhchal, le prime ghiacciaie conosciute al mondo. A seguire la moschea di Jame, la moschea timuride Mir Chakhmag, il giardino di Dolat Abad, le tombe dei dodici Imam e la prigione di Alessandro Magno.

16 maggio: Yadz - Meybod - Na'in - Isfahan

Prima colazione e partenza per Isfahan visitando, lungo il percorso, Meybod, città del periodo pre-islamico e, durante la dinastia dei Muzaffaridi, capitale della Persia. Vanta molti monumenti storici, tra cui la fortezza di Narin, una delle più antiche dell'Iran. Segue Na'in e la sua Moschea del venerdì con un notevole mihrab selgiuchide in stucco scolpito. Arrivo nel pomeriggio a Isfahan. Cena e pernottamento in hotel.

17 e 18 maggio: Isfahan

Due giornate dedicate alla visita di Isfahan con trattamento di pensione completa. Splendida città, situata a 1367 metri d’altitudine in una piana irrigata dallo Zayendehrud, “il fiume che dona la vita”. Isfahan, nel 600 fu una delle più brillanti capitali dell’Oriente e veniva chiamata con l’appellativo “l’altra metà del mondo”. La storia ci racconta che essa era meta di tutte le carovane dei mercanti che provenivano dall’interno dell’Asia, cariche dei doni più raffinati e che, tre secoli fa per volontà di Scià Abbas, rifiorì a nuova vita grazie ad una tribù di Armeni del nord che si stabilì sulla riva del fiume. Fu grazie alla loro intraprendenza che ben presto Isfahan fu abbellita con magnifici palazzi, dimore lussuose, moschee. Scià Abbas fece ciò che la natura non aveva fatto allargando il letto del fiume e costruendo canali che attraversavano la città. Isfahan divenne così centro culturale ed artistico di prima grandezza, in contatto con l’Europa e con l’Asia. Il luogo più famoso della città è l’immensa piazza su cui si affacciano i più importanti monumenti: la Moschea dell’Imam, costruita tra il 1612 ed il 1630, l'esempio più aereo e leggero dell’arte persiana; il Palazzo di Aliqapu, già residenza di Abbas I, con terrazzo a colonne di legno, arricchito da eleganti decorazioni pittoriche e stucco; la Moschea Loftollah, santuario a cupola dalla decorazione e dalle proporzioni elegantissime. Inoltre lo splendido, antico bazar e la Moschea del venerdì, forse il monumento più importante e rappresentativo dell’architettura islamica in Oriente. Le visite includeranno quindi il Santuario Emam Zadeh Haroun Velayat (luogo sacro sia agli sciiti che agli ebrei con la tomba di Mullah Nassir), il minareto e la moschea di Ali, il palazzo Hasht Behesth (luogo di piacere e svago in epoca safavide), la cattedrale armena di Vank, posta oltre il fiume, il Palazzo Ali Qapu dalla straordinaria decorazione della sala della musica, capolavoro del XVII secolo.

19 maggio: Isfahan - Abyaneh - Kashan - Tehran

Prima tappa ad Abyaneh, un villaggio di montagna che si caratterizza per il colore ocra delle case ma anche per i colorati costumi tradizionali indossati dalle donne del paese, dalle origini molto antiche. Una fortezza sassanide domina il borgo. Pranzo lungo il percorso e arrivo a Kashan, celebre per la produzione di sete e tappeti. Costruita in un’oasi ricca d’acqua, fu una delle città preferite di Abbas I, che impreziosì con splendide architetture. La città è ancora oggi una delle più caratteristiche dell’Iran (giardino di Bagh-e Fin, mausoleo Sharade Ibrahim, moschea Madresseh-yé-Soltani). Splendida la casa Broujerdiha, incredibile complesso del XIX secolo appartenuto a un facoltoso commerciante. Dopo la visita, partenza per Teheran con arrivo in serata. Cena e pernottamento in hotel.

20 maggio: Tehran

Pensione completa. La giornata è dedicata alla visita della capitale ed in particolare dei suoi considerevoli musei: il museo archeologico nazionale (Iran Bastan), ricco di una vasta collezione di oggetti e testimonianze delle civiltà achemenide, sasanide e islamica; il piccolo ma prezioso museo dei tappeti; il museo del vetro e della ceramica in una bella costruzione di epoca cagiara. Quello che colpisce subito della capitale è il suo aspetto poco orientale, dovuto al fatto che Teheran è una città relativamente giovane in contrapposizione ad un impero dalle tradizioni così antiche. Il suo ingresso nella storia avvenne nel XIII secolo con l’invasione dell’Afghanistan e dell’Iran da parte delle orde del conquistatore mongolo Gengis Khan. La città, situata lungo il percorso della via carovaniera che attraversava il paese da nord a sud, cominciò ad acquistare man mano importanza come luogo di sosta e ristoro per i mercanti ed i loro seguiti fino ad essere prescelta quale capitale dello stato della dinastia dei Cagiari che l’arricchirono di viali, giardini e palazzi.

21 maggio: Tehran - Venezia - Trento

Prima colazione e trasferimento in aeroporto dove, alle ore 08.00, si parte con Turkish Airlines per Venezia, via Istanbul. L’arrivo è previsto nel primo pomeriggio con successivo rientro a Trento in autopullman Gt.



Quota di partecipazione:

  • Euro 2220 - base 16 partecipanti

Servizi compresi:

  • Volo di linea Turkish Airlines Venezia / Shiraz e Teheran / Venezia
  • Sistemazione in hotel 4 stelle, in camera doppia con bagno
  • Camera doppia con servizi
  • Pernottamento e prima colazione
  • 8 pranzi e 8 cene
  • 1 bottiglietta di minerale o soft drink a pasto, tè e caffè
  • Tour in autopullman Gt con aria condizionata
  • Visite ed escursioni in programma con guida parlante italiano
  • Ingressi
  • Assicurazione medico-bagaglio
  • Accompagnatore

Servizi non compresi:

  • Tasse d’imbarco Euro 220 (da riconfermare al momento dell'emissione)
  • Visto Iran Euro 80
  • Mance

Supplementi:

  • Camera singola Euro 350
  • Assicurazione annullamento in doppia, a persona Euro 70
  • Assicurazione annullamento in singola Euro 80
  • Supplemento partenza base 10 persone Euro 320
  • Trasferimento Trento - Venezia - Trento da stabilire in base al numero dei partecipanti

Condividi sui social

Galleria

Agenzia Viaggi Bolgia - Piazza Dante, 23 - 38122 Trento (TN) - Italy - Tel. +39 0461 238333 - P.IVA 00487150229
Orari agenzia: lun - ven  9.00 / 12.30 e 14.30 / 18.30 - sabato chiuso dal 1 ottobre al 1 marzo