BRASILE: Maranhao e Lencois Maranhenses, Pantanal e Rio De Janeiro

Periodo: dal 14/08 al 28/08
Quote a partire da € 4.190,00
Durata soggiorno: 15 giorni, 14 notti
Tour operator: Viaggi Bolgia

info e prenotazione  scarica PDF

Informativa sulla privacy
 

Un viaggio straordinario, per chi cerca l’emozione dell’avventura in una terra unica e bellissima. Due ecosistemi differenti e unici al mondo, e Rio la Cidade Maravilhosa.

14 agosto: Trento - Venezia - Fortaleza

Partenza da Trento in autopullman Gt per Venezia. All’arrivo, operazioni di imbarco e partenza con volo di linea Tap delle ore 11.35, via Lisbona, per Fortaleza. Arrivo in serata. Incontro con la guida, trasferimento e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

15 agosto: Fortaleza - In Jeep lungo l’Oceano fino a Jericoacoara

Dopo la prima colazione partenza in 4x4 per un’avventura fantastica fino a Jericoacora, santuario ecologico. Si traversano bellissime spiagge selvagge e deserte tra dune, trilhas e balsas dello stato del Ceará! Sono Cumbuco, Pecem, Taiba, Paracuru, Lagoinha, Guajiru, Flexeiras, Embuaca, Mundau, dove si sosta per il pranzo libero. Poi Baleia, Apikes, Caetanos, Icarai de Amontadam, tutte inesplorate e meravigliose. Si rientra sulla strada per percorrere gli ultimi chilometri prima di arrivare a Jericoacoara. semplicemente Jerì. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

16 agosto: Jericoacoara

Prima colazione. Mattinata di escursione sulle dune con buggy all’interno del bellissimo Parco Nazionale dove è situata Jerì. Si visitano la Pedra Furada, poi Preà, nota località per i Kit surfisti, la famosa Arvore da Preguiça e, infine, le due Lagoa più famose, la Azul e la Paraiso. Pomeriggio di relax sulla spiaggia, godendosi verso sera uno dei tramonti più belli del Brasile dall’alto della mitica “duna del tramonto”. Cena e pernottamento in hotel.

17 agosto: Jericoacoara - Delta das Americas - Parnaiba

Dopo la prima colazione partenza in 4x4 per Parnaiba. Emozionante il percorso fino al Delta das Americas e, all’arrivo, imbarco per una navigazione nel Delta, fra paesaggi spettacolari e animali selvaggi, inclusa la famosa Ilha do Caju, con osservazione al tramonto dei fenicotteri guarà. Pranzo libero in corso d’escursione. Arrivo a Parnaiba in serata, e sistemazione a Vila Parnaiba, cena e pernottamento.

18 agosto: Parnaiba - Caburè - Barreirinhas

Dopo la prima colazione, sempre in 4x4, si traversano lunghe spiagge seguendo la marea fino a Tutoia e Caburè. Pranzo libero e, nel pomeriggio, avventura in barca sul Rio Preguiças visitando, lungo il percorso, i villaggi di Vassouras, Lazao e le dune dei Pequenhos Lençois. Visita al Faro di Mandacaru (ingresso da pagare in loco) da dove si ha una vista spettacolare sulla foce del fiume. In serata arrivo a Barreirinhas, punto di partenza per la visita del Parco Nazionale Dos Lençois Maranhenses. Cena e pernottamento in hotel.
Barreirinhas è piccolo villaggio nello stato di Maranhão, ben noto per essere la porta d'ingresso di una delle straordinarie regioni del Brasile, conosciuta come Lençóis.

19 agosto: i Lencois Maranhenses

Prima colazione e mattinata di relax fronte mare per dare modo, a chi lo gradisce, di effettuare il sorvolo sui Lençois Maranhenses. Pranzo libero.

Il Parco Nazionale Dos Lençois Maranhenses è una spettacolare zona geologica, unica al mondo, un vasto deserto formato da dune, mangrovie, paludi e stagni di acqua dolce e colorata. Le dune di sabbia, che sono mobili, arrivano fino a 40 metri di altezza, occupano 50 km di costa in larghezza e formano 70 km di spiaggia tra lagune trasparenti e sabbia finissima. Viste dall'alto le dune sembrano dei manti appoggiati sull'acqua: da qui il nome "lençois" che significa lenzuola. Ma l’effetto strabiliante è che tra le dune si aprono migliaia di lagune d’acqua dolce: verde smeraldo, blu intenso, azzurro cielo, turchese … il colore è dovuto alla vegetazione, ma l’effetto ottico e incredibile.

Nel pomeriggio partenza per l’escursione all’interno del Parco con visita a piedi delle lagune più belle, caratterizzate da acque cristalline, in cui si potrà anche fare il bagno, in modo particolare nella Lagoa Bonita. Tramonto sulle dune e rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

20 agosto: Barreirinhas - Sao Luis

Dopo la prima colazione partenza per Sao Luis dove si arriva per il pranzo libero. Nel pomeriggio visita della splendida città, ricca di testimonianze della dominazione portoghese, centro storico Patrimonio Unesco, unica per i famosi azulejos.

Sao Luis, capitale del Maranhao, è famosa non solo per le sue spiagge ma soprattutto per la sua straordinaria architettura. Fondata dai francesi nel 1612, Sao Luis è tuttavia ironicamente considerata la città più lusitana del Paese: passeggiare per le sue strade, strette e colorate, ricorda un po’ Lisbona. Grazie a oltre 3.500 edifici storici risalenti al XVIII secolo, interamente rivestiti dalle caratteristiche piastrelle di maiolica dipinte a mano, gli azulejos, l’Unesco ha inserito la città intera quale Patrimonio Culturale dell’Umanità. Negozi di artigianato, bar e ristoranti movimentano il centro storico, casco antiguo, e la musica, la grande passione dei maranhenses, avvolge il tutto. Passeggiare lentamente nelle strade di Sao Luis significa immergersi in una delle realtà più autentiche di tutto il Paese!

Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

21 agosto: Sao Luis - in volo per Cuiaba

Prima colazione e trasferimento in tempo utile in aeroporto per la partenza del volo di linea per Cuiabá. All’arrivo, incontro con la guida, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento

Benvenuti nel Pantanal, la più grande zona umida d’acqua dolce del Pianeta, un mondo fatto di caatinga (foresta di vegetazione verde solo in inverno), prateria, savana e acque, in un territorio di 150.000 kmq (due terzi dell’Italia), compreso fra il Mato Grosso e il Mato Grosso do sul, che sconfina in Bolivia e Paraguay. Nel 2000 il Pantanal è stato inserito nell’elenco delle riserve della biosfera e in quello dei Patrimoni dell’umanità dell’UNESCO. Il Pantanal è l’ambiente più incontaminato e meno esplorato del Sud America e ospita la maggior concentrazione di fauna selvatica al mondo e l’animale più famoso di tutti è il mitico giaguaro, l’Onca Pintada. Sembra un mondo primordiale, popolatissimo e misterioso, che ogni anno viene inondato (da ottobre a marzo) dalle piogge tropicali, che allagano 2/3 del territorio, fanno straripare i fiumi e creano isole di vegetazione, le cordhilleiras, che pullulano di animali. Gli stessi che nella stagione secca, quando prevale la savana, si contendono i pesci che brulicano nelle pozze rimaste, fra cui il piranha rosso dai denti acuminati
.

22 agosto: Cuiaba - Pantanal, Il Cuore liquido del Brasile

Dopo la prima colazione partenza verso sud lasciando la strada asfaltata e cominciando a percorrere la mitica Transpantaneira, una strada sterrata sopraelevata (vi si contano ben 125 piccoli ponti di legno) che si addentra nel cuore del Pantanal.

Nel 1973 il governo decise di aprire una via che attraversasse il Pantanal da Cuiabà a Corumbà. I lavori arrivarono fino a Porto Jofre, 145 km da Poconè, quando le autorità presero la decisione di interromperli, interrogandosi sulla funzionalità di una strada costruita in una zona sommersa dall’acqua per sei mesi all’anno. Lungo il percorso è facile osservare animali selvatici come jacarè, i caimani locali, capibara, i più grandi roditori del mondo, e diverse specie di uccelli. Ed è proprio un uccello il simbolo del Pantanal, l’incredibile jaburu, una grande cicogna dal collare scarlatto e cappuccio nero; ma non sono da meno i numerosi pappagalli, gli aironi, i gabbiani, gli ibis, i tucani, i martin pescatore, le eleganti rosette dal becco a spatola e i simpatici quero quero.

Arrivo alla Posada Rio Claro per il pranzo e la sistemazione nelle stanze. Breve relax e partenza, nel pomeriggio, per un’escursione in barca ad ammirare una fauna esuberante e vari animali quali caimani, aironi, martin pescatori, scimmie e, forse, il giaguaro! Rientro in Posada, cena e pernottamento.
NB: L'ordine delle visite è definito dalla Posada che consegna la programmazione delle attività all’arrivo degli ospiti. Le escursioni citate in programma potrebbero effettuarsi anche in ordine diverso.

23 agosto: Pantanal obiettivo Giaguaro

Prima colazione e partenza per Porto Jofre, circa 120 km in direzione sud, dove termina la Traspantaneira, con varie soste per ammirare are giacinto (endemica del Pantanal), are ali verdi, are runa, con piumaggio giallo e blu, i luoghi di nidificazione del Tuiuiu, Tucani e famiglie di Capibara. Ma il principale obiettivo della giornata è l’avvistamento del giaguaro di cui questa zona è ricca e le probabilità diventano reali.

Tra i grandi predatori il giaguaro è forse il meno conosciuto e sicuramente il più elusivo. Invisibile, abita i recessi più impervi del Pantanal, dove si muove come un sovrano assoluto. Appare per un secondo e uccide, per poi sparire. Può nuotare anche in acque profonde ed è capace di arrampicarsi sugli alberi. L’adattabilità del giaguaro è straordinaria, e lo rende diverso dagli altri felini predatori. Nel tempo ha sviluppato una muscolatura possente in un corpo relativamente tozzo: non è più alto di un metro, non supera in lunghezza il metro e venti, ma può pesare cento chili. Rispetto al corpo ha una testa grande e una mascella devastante: uccide con una sola stretta, afferrando quasi sempre la preda per il collo. Non ha bisogno di correre come il ghepardo, vive di appostamenti e di agguati, cacciando pecari e cinghiali, scimmie, cervidi, piccoli mammiferi, roditori, ma anche testuggini d’acqua e uccelli. L’avvistamento del leopardo non può essere garantito ma è davvero molto probabile.

Il safari è lungo il fiume, a bordo di un’imbarcazione a motore, e si naviga in lungo e in largo il Rio Cuiabà, dove vivono anche il puma e l’ocelot. Pranzo in corso di escursione. Rientro in Posada per la cena e pernottamento.

24 agosto: Pantanal

Anche oggi emozionante giornata di avvistamenti, giri in barca, passeggiate a cavallo o a piedi (come si preferisce, tutto è incluso). Partenza all’alba per una passeggiata al fiume con i ranger. Occasione ghiotta per vedere da molto vicino caimani, ante pipistrelli, aironi Agamy … uno spettacolo della natura da non perdere!

L’ecosistema Pantanal ospita oltre 1000 specie di uccelli, 400 di pesci (in gran parte detritivori, adattati a sopravvivere nelle acque povere di ossigeno di questi ambienti allagati stagionalmente), 300 mammiferi e oltre 9000 di invertebrati. Tra i mammiferi più rari il cervo delle paludi e la lontra gigante. In questa zona si incontrano anche l’Ara giacinto, l’Arpia, il Lupo dalla criniera, lo speoto, il tapiro sudamericano, il Formichiere gigante, la tartaruga dai piedi rossi, e l’iguana verde. La biodiversità del Pantanal, in breve, è tra le più alte del pianeta.

Rientro per la prima colazione e, nel corso della mattinata, passeggiata a cavallo seguita dal pranzo e, nel pomeriggio giro in barca per l’osservazione.
Con il cerrado a est, la foresta pluviale amazzonica a nord, e quel che rimane della foresta pluviale atlantica a sud, la vegetazione del Pantanal può essere definita come un eterogeneo coacervo di aree alluvionali, savana, foresta, prateria e, in alcuni dei punti più elevati, caatinga (territorio semiarido con cactacee e arbusti spinosi). Cena e pernottamento in Posada.

25 agosto: Pantanal - Cuiaba - Rio De Janeiro

Dopo la prima colazione trasferimento dalla Posada all´aeroporto di Cuiaba e partenza con volo di linea destinazione Rio de Janeiro. Arrivo, Incontro con la guida e trasferimento in hotel. Sistemazione, cena e pernottamento.

26 agosto: Rio De Janeiro

Prima colazione in hotel e giornata dedicata alla visita con guida della splendida città carioca. Salita in teleferica al Pan di Zucchero (Pão de Açúcar) da dove si apprezzano i più bei panorami di Rio e della baia di Guanabara. Pranzo in ristorante e pomeriggio al Corcovado, la mitica montagna dove, a 710 m d'altezza, si trova la statua del Cristo Redentore che attira oltre 300,000 persone ogni anno. È considerato tra le Nuove Settime Meraviglie del Mondo. Scendendo, sosta alla foresta di Tijuca e alle famose spiagge di Ipanema, Copacabana, Leblon. Cena al Ristorante Carretão de Ipanema e pernottamento in hotel.

27 agosto: Rio De Janeiro - in volo per Venezia

Prima colazione e visita del centro storico antico, le strette vie e le storiche costruzioni, la Candelaria, la Travessa do Mercado, la Cattedrale Metropolitana. Pranzo libero e nel primo pomeriggio trasferimento all’aeroporto. Partenza con volo di linea Tap per Milano, via Lisbona. Pasti e pernottamento a bordo.

28 agosto: Venezia - Trento

Arrivo a Venezia in tarda mattinata e rientro a Trento in autopullman Gt.



Quota di partecipazione:

  • Euro 4190 - base 10 partecipanti

Servizi compresi:

  • Voli di linea intercontinentali Tap in classe economica
  • Voli di linea interni Sao Luis / Cuiabá / Rio, incluse tasse di imbarco
  • Sistemazione in hotel 5 e 4 stelle e nelle Posadas indicate
  • Camera doppia con servizi
  • Pernottamento e prima colazione
  • 4 pranzi e 12 cene
  • Autopullman nelle città e jeep 4x4 per l’intero percorso
  • Guida locale parlante italiano
  • Ingressi ai monumenti e parchi nazionali
  • Accompagnatore
  • Assicurazione medico-bagaglio

Servizi non compresi:

  • Tasse di imbarco Euro 330 (soggetto a riconferma)
  • Bevande e pasti non menzionati

Supplementi:

  • Stanza singola Euro 820
  • Assicurazione annullamento in doppia Euro 120 per persona
  • Assicurazione annullamento in singola Euro 140
  • Costo pullman Trento / Venezia / Trento da determinare in base al numero dei partecipanti

Hotel:

  • Fortaleza - Hotel Luzeiros 5 *
  • Parnaiba - Pousada Vila Parnaiba
  • Barreirinhas - Porto Preguica Resort 5 *
  • Sao Luis - Hotel Pestana 4 *
  • Cuiaba - Hotel Deville Prime 5 *
  • Pantanal - Pousada Rio Claro
  • Rio - Hotel Rio Design 4 *

Cambio applicato: 1 Euro / 4.20 REAL

Condividi sui social

Galleria

Agenzia Viaggi Bolgia - Piazza Dante, 23 - 38122 Trento (TN) - Italy - Tel. +39 0461 238333 - P.IVA 00487150229
Orari agenzia: lun - ven  9.00 / 12.30 e 14.30 / 18.30 - sabato chiuso dal 1 ottobre al 1 marzo