CINA classica e YUNNAN, a sud delle nuvole

Periodo: dal 25/08 al 8/09
Quote a partire da € 3.390,00
Durata soggiorno: 15 giorni, 14 notti
Tour operator: Viaggi Bolgia

info e prenotazione  scarica PDF

Informativa sulla privacy

Dalla Cina classica, con Pechino e le straordinarie città Unesco Xi’an e Pingyao, al brulicare dei mercati e ai silenzi delle montagne incantate. Lo Yunnan è la Cina delle suggestioni, la Cina più profonda e misteriosa, da sempre meta di esploratori e avventurieri, che si svela da poco agli occhi del mondo. E a un passo, lo Shangrila, giardino dell’Eden, dove vivono i Miao e i Bai, gruppi etnici minoritari in via di estinzione. Si termina con la futuristica Shangai.

25 agosto: Trento - Milano - Pechino

Partenza direttamente da casa Vostra con servizio di trasferimento privato. Ritrovo con il gruppo a Trento e località previste ed inizio del viaggio per l'aeroporto di Milano Malpensa. Operazioni di imbarco e, alle ore 13:30, partenza con volo di linea CA950 per Pechino. Pasti e pernottamento a bordo.

26 agosto: Pechino

Arrivo a Pechino alle ore 05:30. Incontro con la guida parlante italiano e panoramica rilassante, in pullman, della capitale. Visita al Tempio del Cielo, considerato il più ammirevole esempio di architettura classica cinese, capolavoro dell'architettura Ming datato 1420. Venne costruito completamente in legno, senza utilizzare neppure un chiodo, come prescrive la tradizione architettonica cinese. Al termine trasferimento in hotel e pranzo a buffet. Assegnazione delle stanze e relax. Nel tardo pomeriggio, passando da Piazza Tienanmen, si parte in risciò per una passeggiata nella città vecchia di Hutong, le tradizionali stradine di Pechino senza traffico o vie affollate, dove si affacciano gli siheyuan, le caratteristiche case con cortile, che ancora sopravvivono nella zona a nord della Città Proibita. A seguire cena speciale stile Mogolian Hotpot. Pernottamento.

27 agosto: Pechino e la Grande Muraglia

Prima colazione ed inizio di una giornata emozionante: la Grande Muraglia, l’unico manufatto umano che si vede dalla luna! La Muraglia si trova a 70 km da Pechino, ambizioso progetto difensivo, iniziato sotto la dinastia Qin (221-207 a.C.), si snodava per più di 5.000 km dal passo Shanhai, sulla costa orientale, fino al passo Jiayu, nel deserto del Gobi. Fu ideata per difendere il territorio dagli assalti delle tribù nomadi all’epoca Ming, ma con l’avanzamento delle tecniche difensive servì più come via di comunicazione attraverso svariatissimi paesaggi. La salita (e anche la discesa) sono in cable car. Pranzo in ristorante locale e proseguimento per la necropoli degli imperatori della dinastia Ming. Al comprensorio si giunge percorrendo la Via degli Spiriti (Shen Dao), fiancheggiata da due file di monumentali statue in pietra raffiguranti magistrati, generali e animali mitici. Nel complesso furono sepolti 16 imperatori insieme a mogli e concubine, oltre a inestimabili tesori funebri, saccheggiati negli anni. Rientro a Pechino nel tardo pomeriggio con sosta fotografica allo Stadio Olimpico, chiamato Nido d’uccello per la sua forma, che ha ospitato, oltre alle cerimonie d’apertura e di chiusura, le gare di alcune discipline dei Giochi Olimpici di Pechino 2008. Cena in hotel con buffet internazionale.

28 agosto: Pechino Imperiale

Intera giornata di visite alla Pechino Imperiale. Ingresso dalla Porta Celeste nella Città Proibita, impenetrabile residenza imperiale fin dal 1406 durante la dinastia Ming, e aperta al pubblico solo nel 1949. Varcate le immense porte, si schiude un mondo sfarzoso, con gli edifici di governo e residenze private dove si svolgeva la vita di Corte, fra sale, padiglioni, teatri e giardini. Cinque chilometri quadrati di estensione dove ventiquattro imperatori cinesi di dinastia Ming e Qing hanno trascorso la loro esistenza tra guerre ed intrighi, ascoltando in udienza i dignitari delle province lontane, dividendo la vita privata fra imperatrici e concubine. Lasciata la Città Proibita dal lato nord, una passeggiata fino in cima alla Collina del Carbone consente di ammirare una incantevole vista su tutto il Palazzo. Dopo il pranzo in ristorante partenza per il Palazzo Imperiale d’Estate. Luogo ideale per il riposo, il Palazzo fu il ritiro scelto dalla famiglia imperiale per sfuggire alla calura estiva. Attorno al grande lago Kunming si affacciano sinuosi corridoi, padiglioni, palazzi e templi. Sulla sponda nord giace immobile la grande barca in marmo, voluta dall’imperatrice Cixi e costruita col denaro destinato alla realizzazione di una vera flotta. Rientro in hotel e, a seguire, cena-banchetto a base della famosa anatra laccata alla pechinese. Rientro in hotel e pernottamento.

29 agosto: Pechino - Pingyao

Dopo la prima colazione trasferimento alla stazione di Pechino e, alle ore 10.28, partenza in treno ad alta velocità per Pingyao, nella provincia dello Shanxi. Pranzo libero a bordo. Arrivo alle ore 14.32 e, in pullman con guida, visita del Tempio Shuanglin, conosciuto come “museo delle sculture dipinte”, più di 2000 sculture colorate frutto della maestria di artigiani Song, Yuan, Ming e Qing. Dal 1997 il sito è Patrimonio Unesco. Quindi trasferimento fuori le mura della città e, con battery car (il centro storico è interdetto alle macchine) trasferimento e sistemazione in hotel. Cena speciale tradizionale dello Shanxi con show-cooking. Rientro in hotel e pernottamento.

30 agosto: Pingyao - Xi’an

Dopo la prima colazione visita della città con uno straordinario centro storico, le mura e le case perfettamente conservate lungo la strada di Ming e Qing, il Tempio Zhenguo.

Grazie all’ottima conservazione del paesaggio urbano, durante le dinastie Ming (1368-1644) e Qing (1644-1911), Pingyao venne inclusa nella lista del Patrimonio dell’umanità dell'Unesco con questa menzione: "L’antica città di Pingyao è un eccellente esempio di città cinese Han delle dinastie Ming e Qing, che ha mantenuto tutte le sue caratteristiche in modo eccezionale ed in tal modo fornisce un quadro straordinariamente completo dello sviluppo culturale, sociale, economico e religioso, durante uno dei periodi più importanti della storia cinese "- Comitato del Patrimonio dell’umanità dell'Unesco.

Pranzo in ristorante locale e trasferimento alla stazione ferroviaria. Alle ore 16.58 partenza con treno espresso da Pingyao con arrivo alle ore 19.45 a Xi’an. Trasferimento e sistemazione in hotel. Cena a buffet internazionale e pernottamento.

31 agosto: Xi’an

Prima colazione e partenza per la visita all'Esercito di Terracotta che ha reso celebre Xi'an in tutto il mondo. Qin Shi Huang Di cominciò a progettare il suo mausoleo all'età di soli 17 anni, costringendo 700.000 uomini a costruire un gigantesco luogo di sepoltura con strutture sopra e sotto il livello della terra. Coprì un'area di 56 Kmq che consisteva nella tomba, le mura esterne ed interne della città, un grande parco e tre palazzi. Il mausoleo ha conservato magnifici tesori, il più noto dei quali è appunto l'Esercito di Terracotta, una collezione di oltre 8000 statue. La collezione conta 130 carri, 500 carrozze, 116 cavalieri e 8000 statue a grandezza naturale: incredibilmente nessuna caratteristica od espressione dei soldati è uguale all’altra.

Xi’an, con il nome di Chang'an “pace protetta”, è stata capitale imperiale di undici dinastie dal 1000 a.C. al X secolo d.C. In epoca Tang raggiunse il massimo splendore con oltre due milioni di abitanti. Ed è da Xi'an che aveva inizio la "Via della Seta".

Dopo il pranzo in ristorante locale, si visita la Grande Pagoda dell'Oca (Dayanta), il cui nome è ispirato ad una leggenda, e poi la Piccola Pagoda, la Torre della Campana, la Torre del Tamburo. Passeggiata rilassante nel quartiere musulmano prima del rientro in hotel. Cena speciale a base di Jiaozi (ravioli cinesi) tipici della cucina di Xian e della regione Shaanxi. Pernottamento in hotel.

1 settembre: Xian – Lijiang

Prima colazione e giro delle antiche mura, di epoca Tang, che fanno di Xi’an una delle più suggestive città d’Oriente. Fra le molte vestigia della gloria passata, merita la visita allo straordinario museo Shannxi che raccoglie una collezione impareggiabile di oggetti d’arte risalenti alle dinastie Han, Tang e Song. Dell’epoca della dinastia Tang (600-900 d.C.), in cui la Cina raggiunse la massima estensione e godette di uno dei più felici periodi, si possono ammirare le tombe imperiali, la più famosa stele funeraria di una vastissima collezione esistente, chiamata Beilin (foresta di stele), e la cosiddetta Tavola Nestoriana, bilingue, siriano e cinese, che racconta i più importanti avvenimenti storici. Si apprezzeranno inoltre reperti della città di epoca neolitica, chiamata Banpo, scoperta nel 1953. Visita e pranzo in ristorante locale. Nel tardo pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Lijiang alle ore 22.35. Arrivo a Lijiang, trasferimento in hotel per il pernottamento.

Lijiang è una città-prefettura che si trova nella provincia dello Yunnan. Il sistema di canali che venne costruito a Lijiang in antico, fornisce tuttora l'acqua a tutta la città, e la fitta rete idrica ha comportato la costruzione dei caratteristici ponti, che hanno dato il nome a Lijiang (città dei ponti). Nella parte vecchia ve ne sono 354 di forme e stili diversi. Le case hanno la struttura in legno di stile originale Naxi, l'etnia degli abitanti locali. I legni del portale d'ingresso e delle finestre sono decorati con raffinati intagli. L'architettura delle case si armonizza con la pavimentazione stradale eseguita con grandi lastre di pietra sedimentaria.

2 settembre: Lijiang

Dopo la prima colazione, incontro con la guida locale e trasferimento al villaggio Yuhu, ai piedi della Jade Dragon Snow Mountain, interessante per le sue case di pietra. La popolazione Naxi costruiva lì le proprie abitazioni con del materiale speciale chiamato “testa di scimmia”, fatto di fango e pietre che assumeva connotati particolari in base alla luce riflessa dalla montagna. Di seguito visita del Tempio Yufeng, un tempio lama costruito durante l’ultimo anno di regno dell’imperatore Kangxi (1661-1722) della dinastia Qing (1644-1911). Appartiene alla Setta Scarlatta dei Lamaisti di Lijiang, del Baisha Fresco. La caratteristica principale degli affreschi di Baisha è il sincretismo non comune di pittura Buddista, Taoista, Lamaista. Pranzo in ristorante locale. Trasferimento al villaggio Suhe, che costituiva l’antico centro di Lijiang e che ha una storia di più di 1000 anni. Era il punto privilegiato nel quale si riunivano le carovane che trasportavano il tè per scambi commerciali tra Cina e Mar Rosso. Rientro in città con sosta al famoso parco di Hei Long Tan (stagno del Drago Nero) con lo splendido panorama delle vette innevate sullo sfondo. Cena di tipo occidentale e pernottamento in hotel.

3 settembre: Lijiang - Dali

Dopo la prima colazione, incontro con la guida e mattinata dedicato alla visita della Città Vecchia Lijiang e al Palazzo Mufu. Pranzo in ristorante locale. A seguire partenza per Dali (circa tre ore) con sosta per la visita del villaggio Xizhou, abitato dalla minoranza Bai, famosa per la particolare architettura tradizionale. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena speciale di gastronomia dell’etnia Bai.

Dali, capitale del regno Bai di Nanzhao (VII-IX secolo), è incastonata tra alte vette montuose. Anche qui, nonostante le interferenze cinesi, le tribù locali conservano le loro tradizioni autentiche ed originali. La cultura Bai ha subito influenze delle culture tibetane, cinesi e indiane tanto che la religione è una sintesi di quelle professate nelle tre regioni. Per questo si sovrappongono numerose celebrazioni e rituali che hanno a che fare con Buddha, Lao Tse e altre deità indù. I loro costumi sono particolarmente colorati e impreziositi da ricami e gioielli; la diversità dei colori e dei disegni trasmette esattamente l'appartenenza a questo o a quel gruppo.

4 settembre: Dali

Dopo la prima colazione incontro con la guida locale e visita del Tempio delle Tre Pagode, simbolo di Dali, di epoca Tang dipinte di bianco (Bai significa bianco) e situate nella parte più settentrionale della città, un tempo parte del monastero Chongwen, distrutto durante la dinastia Qing. Pranzo in ristorante locale e, nel pomeriggio, passeggiata sulla riva del lago Erhai, tra i più grandi della Cina, con escursione in barca per la visita di una residenza reale al centro di una piccola isola sacra. Rientro in hotel, cena cinese e pernottamento.

5 settembre: Dali - Shanghai

Prima colazione e giornata a disposizione a Dali, relax e ottimo shopping. Pranzo libero e, nel pomeriggio, trasferimento in aeroporto e volo diretto a Shanghai. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento.

Shanghai è la città più moderna, elegante e raffinata della Cina: nel 1840 non era che un piccolo borgo di pescatori quando, a seguito della Guerra dell’Oppio, fu data in concessione agli Europei ed agli Americani. Da allora Shanghai crebbe in modo tumultuoso: banche, grandi magazzini, alberghi, parchi, grandi arterie commerciali, chiese e palazzi ne fecero una città straordinariamente elegante; gli Occidentali portarono con sé le loro abitudini e il loro stile di vita, fino ad allora totalmente sconosciuti ai Cinesi; in breve la città si guadagnò l’appellativo di ’Parigi d’Oriente’ e non c’era lusso o piacere, per quanto proibito, che non fosse possibile trovarvi. Ancora oggi, nelle vie del centro e sul Bund (il celebre lungo fiume) a Shanghai sopravvive intatta quell’atmosfera struggente da ’belle époque’ di inizio secolo.

6 settembre: Shanghai

Dopo la prima colazione, incontro con la guida e visita panoramica della città e del Tempio del Buddha di Giada, costruito nel 1882 per accogliere due statue di giada provenienti da Burma e portate a Shanghai dal Monaco Huigen. Passeggiata nei quartieri coloniali e pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita dei Giardini del Mandarino Yu, costruiti nella seconda metà del 1500, poi distrutti durante la Guerra dell’Oppio e debitamente restaurati in epoca Ming. Quindi passeggiata lungo la Nanjing Road, famosa e lunghissima strada commerciale della città con negozi e shopping Mall, e l’adiacente Bund, rinomato passeggio a ridosso del fiume Huang Pu, dal quale si potrà’ ammirare lo skyline di Shanghai. Cena a buffet internazionale e pernottamento in hotel.

7 settembre: Shangai - In volo

Dopo la prima colazione, incontro con la guida e trasferimento per la visita del Museo di Shanghai che accoglie oltre 120.000 pezzi tra bronzi, ceramiche, opere calligrafiche, dipinti, suppellettili in giada, monete e molti altri. Pranzo in ristorante locale, pomeriggio a disposizione e cena a buffet internazionale in hotel. Alle ore 21.30 incontro con la guida in hotel e trasferimento in aeroporto per le operazioni di imbarco.

8 settembre: Milano - Trento

Partenza con volo di linea CA967 delle ore 01.30. Pasti e pernottamento a bordo. Arrivo a Milano alle ore 08.05 e rientro in pullman GT a Trento e alle località di partenza, con trasferimento privato a casa Vostra.


Quota di partecipazione

  • Euro 3390 - quota adulto base 15 partecipanti per prenotazioni entro il 30/04/2019
  • Euro 3490 - quota adulto base 15 partecipanti

Servizi compresi

  • Partenza Sottocasa*
  • Viaggio A/R per l’aeroporto di Milano Malpensa
  • Volo di linea intercontinentale e diretto con Air China
  • Voli di linea domestici (tasse di imbarco incluse)
  • Sistemazione in hotel 4**** e 5*****
  • Camera doppia con servizi
  • Pernottamento e prima colazione
  • 11 pranzi e 11 cene
  • 1 bevanda a pasto (soft drink, acqua minerale, birra locale – ad eccezione dell’hotel di Pechino dove non viene servita birra)
  • Tour in pullman riservato
  • Battery car a Pingyao
  • Cable car per la Muraglia Cinese
  • Escursione in barca sul Lago Erhai
  • Guida locale in lingua italiana per tutte le visite a Pechino, Xian e Shanghai
  • Guida locale (obbligatoria) parlante inglese per tutte le visite a Lijiang, Shangrila e Dali (la guida nazionale cinese provvederà alla traduzione in italiano)
  • Guida nazionale cinese, in lingua italiana, che segue il gruppo da Pechino a Shangai
  • Ingressi
  • Treno ad alta velocità Pechino/Pingyao/Xi’an con biglietti in seconda classe
  • Accompagnatore professionista da Trento
  • Assicurazione medico-bagaglio
  • Set omaggio “Viaggi nel Mondo”

Servizi non compresi

  • Tasse di imbarco (soggette a riconferma) Euro 400
  • Visto cinese Euro 160
  • Mance Euro 70

Supplementi

  • Camera singola Euro 640
  • Assicurazione annullamento in camera doppia Euro 170 a persona
  • Assicurazione annullamento in camera singola Euro 200
  • Supplemento partenza base 10 persone Euro 400

Hotel (o similari)

  • PECHINO: Beijing Novotel Xinqiao
  • PINGYAO: Yunjincheng Heritage Boutique Hotel
  • XIAN: Xian Tryp By Wyndham
  • LIJIANG: Lijiang Golden Path Hospitality Hotel
  • DALI: Royal Hotel
  • SHANGHAI: The Longement Shangai

Partenza Sottocasa

*Passeremo a prendervi sotto casa per portarvi al punto di ritrovo con il gruppo e vi riporteremo a casa al rientro dal viaggio. Il servizio è attivo nel comune di Trento e verrà effettuato su base collettiva o individuale, da richiedere all’atto della prenotazione e fino ad esaurimento posti. Il servizio è facoltativo e con supplemento nelle altre località.

Tasso di cambio

Viaggio soggetto ad adeguamento valutario. Tasso di cambio 1,14 USD = 1 Euro

Condividi sui social

Galleria

Agenzia Viaggi Bolgia - Piazza Dante, 23 - 38122 Trento (TN) - Italy - Tel. +39 0461 238333 - P.IVA 00487150229
Orari agenzia: lun - ven  9.00 / 12.30 e 14.30 / 18.30 - sabato  9.00 / 12.00 dal 9 marzo al 30 settembre