NUOVA ZELANDA

Periodo: dal 16/10 al 30/10
Quote a partire da 6.790,00 €
Durata soggiorno: 15 giorni, 14 notti
Tour operator: Viaggi Bolgia

info e prenotazione  scarica PDF

Informativa sulla privacy

La Nuova Zelanda è un paese di rara bellezza con panorami, flora e fauna di mille varietà: i geyser, i fanghi ribollenti, i fiumi impetuosi, i laghi cristallini, i ghiacciai perenni, le lunghe spiagge deserte e le riserve forestali, la rendono unica ed indimenticabile. Viaggiare in Nuova Zelanda è un’esperienza travolgente che svela i segreti della cultura Maori: un passo indietro nel tempo, in un’epoca in cui i ritmi sono scanditi dalla natura. Molte le attività praticate all’aria aperta come il rafting, lo sci, la pesca d’altura, il trekking e naturalmente il bungee jumping, nato proprio qui. Le città sono diverse tra loro, ciascuna con un carattere ben definito: Auckland, la città delle vele che ha ospitato l’America’s Cup; Rotorua, terra Maori con i suoi geyser e vulcani; Queenstown, deliziosa cittadina alpina affacciata ad un lago; Christchurch, prestigioso polo di cultura del paese, dall’aspetto coloniale.


16 ottobre (1° giorno): Trento - Milano - Singapore

Partenza Sottocasa e ritrovo con il gruppo e l'accompagnatore a Trento e località previste. Trasferimento in pullman GT all’aeroporto di Milano e partenza con volo di linea per Singapore (per partenze da altre località possibilità di trovarsi con il gruppo e l'accompagnatore direttamente in aeroporto). Pasti e pernottamento a bordo.

17 ottobre (2° giorno): Singapore - Auckland

Arrivo a Singapore e, incontrata la guida, mezza giornata di visita alla città. Pomeriggio con hotel a disposizione, in pieno centro, per relax e shopping. In serata rientro in aeroporto e proseguimento per Aukland. Cena e pernottamento a bordo.

18 ottobre (3° giorno): Auckland

Arrivo a Auckland. Trasferimento e sistemazione in hotel. Pomeriggio dedicato alla prima parte di visita di Auckland: il prestigioso quartiere di Parnell, uno dei più antichi della città, e il quartiere Mission Bay, famoso per le sue belle spiagge e locali alla moda. Quindi la zona che ha ospitato l’America’s Cup, meglio conosciuta come The Viaduct. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

19 ottobre (4° giorno): Auckland 

Dopo la prima colazione, proseguimento della visita città con il Museo di Auckland, il più importante museo dell’emisfero australe con l'interessante collezione d'arte Maori e Polinesiana. Pranzo in ristorante e, al termine, direzione ovest, nel Parco Regionale di Muriwai, con le sue selvagge spiagge di sabbia nera, la ricca vegetazione circostante e soprattutto la locale colonia di gannet, tipici uccelli marini bianchi e neri che possono avere un’apertura alare di due metri. Questa area così particolare è stata scelta dalla regista Jane Campion quale location per il celebre film “Lezioni di piano”. Rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

20 ottobre (5° giorno): Auckland - Penisola di Coromandel - Auckland

Prima colazione. Oggi si parte per una delle zone più spettacolari della Nuova Zelanda, la Penisola di Coromandel

Una piccola striscia di asfalto si snoda tra le alture verdeggianti a picco sul mare in un’alternanza di colori, panorami e spiagge bianchissime. Caratterizzata nell’entroterra da paesaggi collinari e selvaggi per la forza della natura incontrastata, qui si osservano la maggior parte delle piante endemiche del Paese, mentre le coste, disseminate da piccole baie ed isolotti alternano il paesaggio rendendolo sempre vario. Piccoli centri balneari sono sorti negli ultimi anni fino a Coromandel, cittadina nata nel 1800 durante il periodo dello sfruttamento boschivo della penisola ed ingranditasi alla fine dello stesso secolo quando fu trovato l’oro nel vicino Driving Creek. Oggi è meta molto particolare grazie ai suoi edifici del secolo scorso che le conferiscono una intensa atmosfera di altri tempi. 

Arrivo a Whitianga e imbarco sui grandi gommoni della Leopard Cruise per effettuare la navigazione lungo la costa, che è il modo migliore per apprezzare le caratteristiche spettacolari del luogo. Si visitano splendide spiagge ed anfratti tra cui la Lonely Bay, Shakespeare Cliff, Cooks Beach, Hahei, Hot Water Beach e, naturalmente, la straordinaria Cathedral Cove. Ci si addentra negli anfratti rocciosi tra cui spicca l’emozionante Grotta del Mare di Orua (condizioni mare permettendo), la riserva marina di Te Whanganui-A-Hei, dove prosperano grandi pesci, crostacei, nudibranchi, avifauna e, spesso e volentieri bellissimi delfini e foche leopardo. Al termine, tempo per il pranzo libero (non vi è che l’imbarazzo della scelta ma il consiglio è il classico fish & chips neozelandese) e, nel tardo pomeriggio, rientro in hotel. Cena “panoramica” sulla Skytower all’Orbit Restaurant.

21 ottobre (6° giorno): Aukland - Waitomo Caves - Rotorua ospiti in un villaggio Maori 

Prima colazione in hotel. Partenza in direzione di Waitomo Caves

L’area conosciuta come Waitomo include una rete lunga 45 km di grotte sotterranee, collegate tra loro dal fiume Waitomo. La grotta di Glow Worm, oggetto della nostra visita, fu la prima ad essere esplorata nel 1887, ed è formata da rocce carsiche e calcaree con alti soffitti, magnifiche formazioni colorate, enormi stalattiti e stalagmiti. Si sale in barca (senza motore) per percorre alcune centinaia di metri lungo il fiume sotterraneo: nel buio delle grotte si ammirano milioni di lampiridi (larve luminose) che emettono una luce ad intermittenza e che costellano le pareti tutto intorno come un cielo stellato. 

Terminata la visita, pranzo BBQ nella fattoria di Roseland e proseguimento per Rotorua. Sosta per la visita di Te Puia (un tempo chiamata Whakarewarewa), una zona ricca di attività termali con enormi geyser, e della Kiwi House (habitat notturno dell’uccello kiwi, che non vola), dove si ammirano alcuni esemplari di kiwi e dell’avifauna autoctona. Arrivo a Rotorua e sistemazione in hotel per prepararsi al primo vero incontro con la cultura Maori: una serata ospiti in un villaggio Maori per scoprire le tradizioni, danze e canti di questi popoli arrivati in Nuova Zelanda dalla Polinesia sulle loro imbarcazioni di legno. Concerto e cena tipica Maori. Al termine ritorno in hotel e pernottamento.

22 ottobre (7° giorno): Rotorua - Taupo - Wellington

Prima colazione e giornata dedicata alla scoperta di una delle zone geotermiche più interessanti del mondo: Wai-O-Tapu dove, alle 10.15 precise di ogni giorno, si ammira l’eruzione del Geyser Lady Knox per poi esplorare questa vasta area dai colori incredibili che vanno dal giallo zolfo all’arancio acceso al blu cobalto del cielo. Le fumarole, i colori di questi laghi di solfati, carbonati e quanto altro, rendono incredibile questo luogo. Si raggiunge quindi Lake Taupo, il più esteso tra quelli di origine vulcanica della Nuova Zelanda, con una sosta alle bellissime cascate di Huka Falls. Imbarco sulla Cruise Cat che porta lungo il lago fino alle Maori Rock Carvings e le pittoresche baie del Lago Taupo. Una spiegazione approfondita sulla storia vulcanica e sulla mitologia Maori fa apprezzare al meglio i panorami circostanti sovrastati dalle cime innevate del Parco Nazionale Tongariro, Patrimonio dell'Umanità. A bordo verranno serviti tè, caffè e muffin fatti in casa. Al termine proseguimento per Wellington, la capitale politica del Paese, ammirando gli splendidi scenari del Ruhaine Range. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena in ristorante sul Water Front, con magnifica vista sul lago, e pernottamento.

23 ottobre (8° giorno): Wellington - Queenstown

Prima colazione e partenza per la visita mattutina della città che include i Parliament Building, dai differenti stili architettonici, la lignea cattedrale di San Paolo, la salita con la teleferica di Wellington per il panorama, e la visita al museo Te Papa Tongarewa, che significa “il nostro posto”, il più importante del Paese, che presenta la storia della Nuova Zelanda mediante una serie avvincente di diorami, tecnologie interattive e realtà virtuali dove il visitatore interviene da protagonista.

Attuale capitale della Nuova Zelanda e seconda area urbana, Wellington è posta all'estremo sud dell'Isola del Nord e viene spesso paragonata a San Francisco, per le sue colorate abitazioni, le ripide via ed i cable car. È conosciuta per il suo freddo clima invernale, causato dai venti antartici che soffiano nello stretto di Cook. D'estate, invece, diventa un centro piacevole, anche se meno animato di Auckland. Scopriremo una città affascinante, raffinata, ricca di "storia", vivace e attiva. Le sue ridotte dimensioni permettono di visitarla a piedi senza problemi. 

Al termine, trasferimento in aeroporto e partenza con breve volo di linea per Queenstown, nell’Isola del Sud. Sistemazione in hotel e, nel tardo pomeriggio, imbarco su un vaporetto dello scorso secolo, la TSS Earnslaw, che ha solcato le acque del lago per oltre 96 anni ed e conosciuta affettuosamente come la “signora del lago”. Si naviga attraverso il lago sino a raggiungere Walter Peak per la visita dei magnifici giardini della tenuta coloniale Colonel’s Homestead. A seguire l’elegante cena nell’edificio originale con pietanze tipiche neozelandesi a base di gustose carni e verdure seguite dall’ immancabile dessert. Dopo la cena si assiste ad uno spettacolo tipico negli allevamenti neozelandesi: lo sheep shearing. Al termine si rientra a Queenstown per il pernottamento in hotel.

24 ottobre (9° giorno): Milford Sound e il Parco Nazionale dei Fiordi

Prima colazione e, presto al mattino, partenza per il fiordo di Milford Sound passando per il lago Wakatipu, la cittadina di Te Anau ed il Parco Nazionale dei Fiordi, il più grande parco naturale della Nuova Zelanda caratterizzato da laghi e fiordi scavati nell’imponente paesaggio montuoso circostante. Arrivo a Milford e partenza per una crociera sul fiordo che porta sino al Mar di Tasmania di ineguagliabile bellezza. Dai ponti panoramici dell’imbarcazione si ammirano cascate, pareti rocciose impressionanti, lo spettacolare Mitre Peak, la cascata di Bowen e numerosi branchi di foche e delfini. Pranzo a bordo. Rientro in hotel. Cena in hotel e pernottamento.

25 ottobre (10° giorno): Queenstwon - Mount Cook

Prima colazione in hotel e partenza per Mount Cook attraverso gli spettacolari panorami del Lyndis Pass. All’arrivo, sistemazione in hotel e pranzo libero. Nel pomeriggio navigazione sul lago morenico del Tasman Glacier. Si attraversa dapprima la Tasman Valley in minivan con bei panorami alpini. Giunti al lago, imbarco sul gommone che porta a ridosso degli iceberg. I colori dei ghiacci australi sono magnifici e assumono sfumature fiabesche man mano che si sposta la luce del sole: uno spettacolo emozionante e grandi panorami. Vengono forniti giubbetti di salvataggio e assistenza di guide esperte. 

Il Tasman Glacier ha una lunghezza di circa 27 km ed una profondità di circa 600 metri. Scientificamente l’ultimo periodo di estensione del ghiacciaio si è concluso solo nel 1890 e da questo momento si assiste ad una progressiva estensione del lago terminale. Vi è quindi una notevole abbondanza di iceberg che si staccano periodicamente dalla superficie del ghiacciaio. 

Rientro in hotel per la cena e, a seguire, un’esperienza memorabile per la quale Mt. Cook va giustamente famoso: l’osservazione del cielo stellato seguiti da astronomi (soggetta alle condizioni atmosferiche).

La nostra serata inizia con l’accesso al Planetario dove si visiona una particolare proiezione digitale del cielo australe e che introduce alla bellezza delle costellazioni qui visibili: le maestose nubi magellaniche, la via lattea con gli ammassi delle galassie, la costellazione della croce del sud e molto altro ancora. Dopo la fase introduttiva, in minivan, si raggiunge il luogo ove sono posizionati i telescopi binoculari e si effettuano le osservazioni dirette, sempre assistiti da un astronomo locale. La serata è organizzata dal nuovo centro internazionale di osservazione dell’emisfero celeste, la quarta Dark Sky Reserve al mondo e la seconda nell’ emisfero australe con un primato indiscusso: è stata classificata come Gold Reserve, ovvero uno dei punti più indicati al mondo per queste osservazioni astronomiche.

26 ottobre (11° giorno): Mount Cook - Lago Tekapo - Christchurch

Prima colazione in hotel e partenza per Lake Tekapo. Soste panoramiche, visita della cappella Church of the Good Sheppard e della Morolea Station, una tipica sheepfarm neozelandese, dove si assiste alle varie attività di un allevamento di pecore con lo sheep shering dei famosi cani addestrati seguito da un delizioso pranzo BBQ neozelandese con la Pavlova, il dolce più dolce dell’emisfero australe. Proseguimento per Christchurch lungo le dorsali del Canterbury Plans. Sistemazione in hotel, passeggiata in centro e cena. 

Pur essendo stata duramente colpita dal terremoto del 2011 la città ha saputo riprendersi rapidamente. Ancora oggi siamo in fase di ricostruzione ma molto è stato fatto e vi sono anche aspetti innovativi dal punto di vista architettonico ed artistico. Christchurch, chiamata anche “la città giardino” per i favolosi giardini privati e pubblici disseminati su tutto il suo territorio, è la città più inglese della Nuova Zelanda: la zona pedonale di Christchurch, un po’ di shopping tra i Mall, una panoramica dalla Oxford Terrace, una passeggiata lungo il fiume.

27 ottobre (12° giorno): Le balene di Kaikura

Dopo la prima colazione partenza per la vicina Kaikoura viaggiando lungo la costa dell’ isola del Sud. Si ammirano gli altopiani del Canterbury Plan e le Alpi Neozelandesi con le ampie valli che portano al mare percorse da fiumi dalle acque colore cobalto o verde smeraldo. 

Kaikoura è una cittadina adagiata in una baia a ridosso della Kaikoura Peninsula protetta dalle cime delle vicine montagne del Kaikoura Range. Abitata da oltre mille anni dai Maori, divenne nell'Ottocento una base di balenieri e cacciatori di foche. Poi l'attività dei suoi abitanti si ridusse alla pesca del crayfish (in maori Kaikoura significa mangiare l'astice, in inglese crayfish) ed è oggi una meta naturalistica, il luogo del mondo dove è piu facile avvistare il capodoglio, la più grande balena dentata degli oceani. 

Arrivo a Kaikoura, e imbarco sul catamarano gigante che naviga su queste acque meravigliose dove i cetacei vivono per tutto l’anno grazie alla ricchezza di krill e alla profondità delle sua acque. In base alla stagione osserviamo Humpback Whales, Pilot Whales, Blue Whales e Southern Right Whales. Altri abitatori stanziali sono i delfini e le orche

Un canyon sommerso profondo più di 1000 metri, a sole poche miglia dalla costa. Questa insolita conformazione dei fondali rende le acque di Kaikoura estremamente ricche di vita, facendone un luogo famoso in tutto il mondo per l'osservazione dei cetacei. Il paesaggio è selvaggio, il paesino è minuscolo eppure, grazie ai tantissimi cetacei che vivono nelle sue acque, Kaikoura è diventato un luogo famoso in tutto il mondo, imperdibile per chi decide di visitare la Nuova Zelanda. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

28 ottobre (13° giorno): La Penisola di Akaroa - Banks Peninsula

Prima colazione in hotel e partenza per la Penisola di Banks, famosa per la sua tipica forma a pugno, per le coste frastagliatissime, le miriadi di calette e le piccole baie spettacolari. Ma, ancora di più, perché qui visse una popolosa colonia di Francesi. Infatti Akaroa è l’antico insediamento baleniero francese, una graziosa cittadina situata in una baia interna del porto. Il borgo è composto da una serie di edifici storici decisamente di stile francese, negozi di artigianato e una moltitudine di opportunità e spunti fotografici. Da qui si effettua la minicrociera sul Black Cat che permette di ammirare dal mare la penisola, panorami spettacolari, i delfini autoctoni, conosciuti come delfini di hector, e un antico cratere vulcanico. Pranzo al Bully Hayes Restaurant con vista mare. Al termine, tempo a disposizione per esplorare il villaggio storico e rientro a Christchurch nel pomeriggio inoltrato. Cena libera e pernottamento.

29 ottobre (14° giorno): Christchurch - In Volo per Milano

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto, congedo dalla guida e rientro con volo di linea, via Singapore, a Milano. Pasti e pernottamento a bordo .

30 ottobre (15° giorno): Milano - Trento

Arrivo di prima mattina e rientro a Trento in autopullman Gt. con trasferimento privato a casa Vostra.


Quota di Partecipazione

  • Euro 6790 - quota adulto base 15 partecipanti

Servizi compresi

  • Partenza Sottocasa
  • Trasferimenti A/R per Milano Malpensa
  • Voli di linea intercontinentali Singapore Airlines
  • Franchigia bagaglio massima consentita Kg 30 (anche sui voli interni)
  • Guida in lingua italiana per tutto il tour
  • Autista/guida in lingua inglese
  • Trasferimenti da/per gli aeroporti in pullman privato
  • Pernottamenti negli hotel indicati (o similari) 
  • Full breakfast giornaliero 
  • 5 pranzi e 9 cene 
  • Tasse locali del 15% 
  • Tutte le escursioni indicate nel programma 
  • Navigazioni in battelli, catamarano e gommone 
  • Ingressi ai parchi ed ai luoghi di attrazione visitati 
  • Facchinaggio negli hotels 
  • Accompagnatore professionale dell’Agenzia 
  • L’assicurazione per l’assistenza medica (sino ad € 10.000), il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio (sino ad € 1.000), con possibilità di integrazione.

Servizi non compresi

  • Tasse di imbarco (soggette a riconferma) Euro 120
  • Bevande, pasti non indicati, mance, extra in genere

Supplementi e Riduzioni

I nostri Hotel (o similari)

  • Auckland - Grand Millenium Auckland (superior room)
  • Rotorua - Millennium Hotel Rotorua (superior room)
  • Wellington - Novotel Wellington (superior room)
  • Queenstown - The Rees (lake view)
  • Mt Cook - The Hermitage (Mount Cook view)
  • Christchurch - Distinction Christchurch Hotel

Cambio applicato: 1 Euro / 1,67 NZD

Condividi sui social

Galleria

Agenzia Viaggi Bolgia - Piazza Dante, 23 - 38122 Trento (TN) - Italy - Tel. +39 0461 238333 - P.IVA 00487150229
Orari agenzia da aprile 2021: lun - ven  9.00/12.30 - 14.30/18.00