Nuova Zelanda

Periodo: dal 24/02 al 11/03
Quote a partire da € 6.800,00
Durata soggiorno: 17 giorni, 16 notti
Tour operator: Viaggi Bolgia

info e prenotazione  scarica PDF

Informativa sulla privacy

La Nuova Zelanda è un paese di rara bellezza, panorami, flora e fauna di mille varietà: i geyser, i fanghi ribollenti, i fiumi impetuosi, i laghi cristallini, i ghiacciai perenni, le lunghe spiagge deserte e le riserve forestali, la rendono unica ed indimenticabile. Viaggiare in Nuova Zelanda è un’esperienza travolgente che svela i segreti della cultura Maori: un passo indietro nel tempo, in un’epoca in cui i ritmi sono scanditi dalla natura. Molte le attività praticate all’aria aperta come il rafting, lo sci, la pesca d’altura, il trekking e naturalmente il bungee jumping, nato proprio qui. Le città sono diverse tra loro, ciascuna con un carattere ben definito: Auckland, la città delle vele che ha ospitato l’America’s Cup; Rotorua, terra Maori con i suoi geyser e vulcani; Queenstown, deliziosa cittadina alpina affacciata ad un lago; Christchurch, prestigioso polo di cultura del paese, dall’aspetto coloniale.

24 febbraio: Trento - Milano - Singapore

Partenza direttamente da casa Vostra con servizio di trasferimento privato. Ritrovo con il gruppo a Trento e località previste ed inizio del viaggio per l'aeroporto di Milano. Partenza con volo di linea per Singapore. Pasti e pernottamento a bordo.

25 febbraio: Singapore - Auckland

Veloce cambio di aeromobile a Singapore e proseguimento per Aukland. Arrivo in serata e incontro con la guida in lingua italiana che accompagna il gruppo per tutto il tour. Trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

26 febbraio: Auckland

Prima colazione e cena in hotel. Intera giornata dedicata alla visita di Auckland: il Museo di Auckland, il più importante museo dell’emisfero australe con l'interessante collezione d'arte Maori e Polinesiana; il prestigioso quartiere di Parnell, uno dei più antichi della città; il quartiere Mission Bay, famoso per le sue belle spiagge e locali alla moda. Quindi la zona che ha ospitato l’America’s Cup, meglio conosciuta come The Viaduct. Pranzo panoramico sullo Skytower all’Orbit Restaurant e, al termine, direzione ovest, nel Parco Regionale di Muriwai, con le sue selvagge spiagge di sabbia nera, la ricca vegetazione circostante e soprattutto la locale colonia di gannet, tipici uccelli marini bianchi e neri che possono avere un’apertura alare di due metri. Questa area così particolare è stata scelta dalla regista Jane Campion quale location per il celebre film “Lezioni di piano”.

27 febbraio: Auckland - Penisola di Coromandel - Hamilton

Prima colazione. Oggi si parte per una delle zone più spettacolari della Nuova Zelanda, la Penisola di Coromandel: una piccola striscia di asfalto si snoda tra le alture verdeggianti a picco sul mare in un’alternanza di colori, panorami e spiagge bianchissime. Caratterizzata nell’entroterra da paesaggi collinari e selvaggi per la forza della natura incontrastata, qui si osservano la maggior parte delle piante endemiche del Paese, mentre le coste, disseminate da piccole baie ed isolotti, alternano il paesaggio rendendolo sempre vario. Piccoli centri balneari sono sorti negli ultimi anni fino a Coromandel, cittadina nata nel 1800 durante il periodo dello sfruttamento boschivo della penisola ed ingranditasi alla fine dello stesso secolo quando fu trovato l’oro nel vicino Driving Creek. Oggi è meta molto particolare grazie ai suoi edifici del secolo scorso che le conferiscono una intensa atmosfera di altri tempi. Arrivo a Whitianga e imbarco sui grandi gommoni della Leopard Cruise per effettuare la suggestiva navigazione lungo la costa, che è il modo migliore per apprezzare le caratteristiche spettacolari del luogo. Si visitano splendide spiagge ed anfratti tra cui la Lonely Bay, Shakespeare Cliff, Cooks Beach, Hahei, Hot Water Beach e, naturalmente, la straordinaria Cathedral Cove. Ci si addentra negli anfratti rocciosi, tra cui spicca l’emozionante Grotta del Mare di Orua (condizioni mare permettendo), la riserva marina di Te Whanganui-A-Hei, dove prosperano grandi pesci, crostacei, nudibranchi, avifauna e, spesso e volentieri bellissimi delfini e foche leopardo. Al termine, tempo per il pranzo libero (non vi è che l’imbarazzo della scelta ma il consiglio è il classico fish & chips neozelandese) e, nel pomeriggio, si prosegue alla volta di Hamilton per la tappa serale. Sistemazione in hotel, cena a buffet e pernottamento.

28 febbraio: Hamilton - Waitomo Caves - Rotorua (170 Km)

Prima colazione in hotel. Partenza in direzione di Waitomo Caves.

L’area conosciuta come Waitomo include una rete lunga 45 km di grotte sotterranee, collegate tra loro dal fiume Waitomo. La grotta di Glow Worm, oggetto della nostra visita, fu la prima ad essere esplorata nel 1887, ed è formata da rocce carsiche e calcaree con alti soffitti, magnifiche formazioni colorate, enormi stalattiti e stalagmiti. Si sale in barca (senza motore) per percorre alcune centinaia di metri lungo il fiume sotterraneo: nel buio delle grotte si ammirano milioni di lampiridi (larve luminose) che emettono una luce ed intermittenza e che costellano le pareti tutto intorno come un cielo stellato.

Terminata la visita, pranzo BBQ nella fattoria di Roseland e proseguimento per Rotorua. Sosta per la visita di Te Puia (un tempo chiamata Whakarewarewa), una zona ricca di attività termali con enormi geyser, e della Kiwi House (habitat notturno dell’uccello kiwi, che non vola), dove si ammirano alcuni esemplari di kiwi e dell’avifauna autoctona. Arrivo a Rotorua e sistemazione in hotel per prepararsi al primo vero incontro con la cultura Maori: una serata ospiti in un villaggio Maori per scoprire le tradizioni, danze e canti di questi popoli arrivati in Nuova Zelanda dalla Polinesia sulle loro imbarcazioni di legno. Cena tipica Maori. Al termine ritorno in hotel e pernottamento.

29 febbraio: Rotorua - Taupo

Prima colazione e giornata dedicata alla scoperta di una delle zone geotermiche più interessanti del mondo: Wai-O-Tapu dove, alle 10.15 precise di ogni giorno, si ammira l’eruzione del Geyser Lady Knox per poi esplorare questa vasta area dai colori incredibili che vanno dal giallo zolfo all’arancio acceso al blu cobalto del cielo. Le fumarole, i colori di questi laghi di solfati, carbonati e quanto altro, rendono incredibile questo luogo. Si raggiunge quindi Lake Taupo, il più esteso tra quelli di origine vulcanica della Nuova Zelanda, con una sosta alle bellissime cascate di Huka Falls. Imbarco sulla Cruise Cat che porta lungo il lago fino alle Maori Rock Carvings e le pittoresche baie del Lago Taupo. Una spiegazione approfondita sulla storia vulcanica e sulla mitologia Maori fa apprezzare al meglio i panorami circostanti sovrastati dalle cime innevate del Parco Nazionale Tongariro, Patrimonio dell'Umanità. A bordo inclusi tè, caffè e muffin fatti in casa. Al termine, sistemazione in hotel, cena a buffet e pernottamento.

1 marzo: Taupo - Wellington (170 Km)

Prima colazione in hotel. Questa mattina si viaggia dentro il Tongariro National Park, donato dai Maori allo Stato neozelandese cento anni orsono a condizione che ne salvaguardasse la natura incontaminata, attraversando le terre di Taranaki, Wanganui e Manawatu, sacre alla cultura maori. Soste lungo il percorso e pranzo libero. Si procede alla volta di Wellington, la capitale politica del Paese, ammirando gli splendidi scenari del Ruhaine Range. Arrivo nella bellissima Wellington, sistemazione in hotel e tempo a disposizione per una passeggiata serale sul lungo porto. Cena e pernottamento.

2 marzo: Wellington

Prima colazione e partenza per la visita mattutina della città che include i Parliament Building, dai differenti stili architettonici, la lignea cattedrale di San Paolo, la salita con la teleferica di Wellington per il panorama, e la visita al museo Te Papa Tongarewa, il più importante del Paese, che presenta la storia della Nuova Zelanda mediante una serie avvincente di diorami, tecnologie interattive e realtà virtuali dove il visitatore interviene da protagonista. Pranzo libero e pomeriggio a disposizione. Cena al Ristorante Shed 5 on the Waterfront, con vista magnifica sul lago.

3 marzo: Wellington- Picton Marlbourough Winery - Kaikoura (170 Km)

Dopo colazione imbarco sul ferry che, attraverso lo Stretto di Cook, Pencarrow Head, il Marlborough Sounds e il Tory Channel, ci porta sino al Queen Charlotte Sound e Picton, siamo nell’Isola del Sud!

A volte il mare grosso ci ricorda che siamo nel Southern Ocean, a poche ore dall’Antartide ma, più spesso, il cielo terso ed i colori spettacolari delle formazioni rocciose dei fiordi e dei complessi insulari fa dimenticare questo particolare. Nonostante la brevità del viaggio a bordo dei traghetti il comfort e l’ospitalità sono sempre al primo posto, quasi a trovarsi a bordo di una crociera.

Si riprende il viaggio, via terra, verso la parte collinare del Marlborough Sound per raggiungere la Tenuta Brancott, luogo di eccellenza per la produzione del Marlborough Sauvignon Blanc. Pranzo con degustazione di vini. A seguire visita della tenuta ove si scoprono i segreti della produzione di questo rinomato vino ma anche si comprende lo spirito pioneristico e la storia di questa famiglia. Al termine, si prosegue lungo la strada costiera alla volta di Kaikoura in vista dei magnifici Canterbury Plains.

Kaikoura, una cittadina adagiata in una baia a ridosso della Kaikoura Peninsula, protetta dalle cime delle vicine montagne del Kaikoura Range. Abitata da oltre mille anni dai maori, Kaikoura diventò nell'Ottocento una base di balenieri e cacciatori di foche; poi l'attività dei suoi abitanti si ridusse alla pesca del "crayfish" (in maori Kaikoura significa appunto mangiare l'astice). Oggi è una meta naturalistica, il luogo del mondo dove è facile avvistare il capodoglio, la più grande balena dentata degli oceani.

Sistemazione in hotel, cena al ristorante The Green Dolphin e pernottamento.

4 marzo: Kaikoura - Punakaiki (370 Km)

Prima colazione in hotel. La mattinata inizia con la crociera per l’osservazione delle balene e di altri cetacei in generale che qui possiamo avvistare con il 98% di probabilità tutto l’anno.

Un canyon sommerso profondo più di 1000 metri, a sole poche miglia dalla costa. Questa insolita conformazione dei fondali rende le acque di Kaikoura estremamente ricche di vita, facendone un luogo famoso in tutto il mondo per l'osservazione dei cetacei. Il paesaggio è selvaggio e, quando sei lì, ti rendi conto che Kaikoura è solo un piccolo paesino. Eppure, grazie ai capodogli, ai delfini e ad altri cetacei che vivono nelle sue acque, Kaikoura è diventato un luogo famoso in tutto il mondo, ed è divenuto una metà turistica imperdibile per chi decide di visitare la Nuova Zelanda.

Al termine si parte alla volta della West Coast, attraversando la magnificenza dei panorami delle Southern Alps. Sosta alla piccola e deliziosa località termale di Hamner Springs. Arrivo a Punakaiki, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Vale la pena sostare a Punakaiki, un breve tratto di scogliere dall’aspetto veramente insolito: sono formate da diversi tipi di rocce che, per cause geologiche, sono caratterizzate da strati alternati di materiali diversi, alcuni più resistenti altri meno. Grazie a questa caratteristica l’erosione ha assottigliato, con il tempo e gli agenti atmosferici, alcuni strati dando origine al curioso fenomeno di rocce lamellate che somigliano a pile di frittelle. Tra queste intercapedini l’acqua dell’oceano si insinua con grande violenza, creando un effetto molto simile a quello dei geyser.

5 marzo: Punakaiki - Franz Josef (220 Km)

Prima colazione in hotel e spettacolare escursione alle Pan Kake Rocks per poi intraprendere l’itinerario costiero che prevede una sosta ad Hokitika, città nella regione West Coast vicino alla foce del fiume Hokitika: nelle giornate limpide il Monte Cook è chiaramente visibile dalla strada principale della città. Molto bello il panorama costiero con il fiume che si tuffa in mare formando vaste e spettacolari anse con banchi di sabbia. Proseguimento per il Ghiacciaio Franz Josef e pranzo libero lungo il percorso. Arrivo nel Westland National Park e panorama mozzafiato: non vi sono al mondo a questa latitudine altri ghiacciai così vicini al mare. Possibilità di effettuare un volo panoramico in elicottero con atterraggio sui ghiacci (pagamento e prenotazione in loco, da verificare le condizioni climatiche per il volo).

Il ghiacciaio Franz Josef (Ka Roimata in lingua maori) è un ghiacciaio lungo 12 chilometri situato nel Westland National Park. Insieme al ghiacciaio Fox, 20 chilometri più a sud, è l'unico che scende dalle Alpi meridionali fino a meno di 300 m s.l.m., in mezzo alla vegetazione della foresta pluviale temperata. L'area circostante i due ghiacciai fa parte del Te Wahipounamu, un sito dichiarato patrimonio dell'umanità Unesco.

Arrivo in hotel, cena e pernottamento.

6 marzo: Franz Josef - Wanaka - Queenstown (350 Km)

Prima colazione. Oggi si viaggia alla volta di Queenstown, attraversando lo spettacolare Passo Haast, il lago di Wanaka e Cardrona con le sue suggestive gole attraverso la quale serpeggia la strada che porta a Queenstown. Pranzo libero lungo il percorso e arrivo nel pomeriggio. Sistemazione in hotel e cena a buffet allo Stratosfare Restaurant, sulla sommità dello Skyline Complex con splendida vista.

7 marzo: Milford Sound

Prima colazione e, presto al mattino, partenza per il fiordo di Milford Sound passando per il lago Wakatipu, la cittadina di Te Anau ed il Parco Nazionale dei Fiordi, il più grande parco naturale della Nuova Zelanda caratterizzato da laghi e fiordi scavati nell’imponente paesaggio montuoso circostante. Arrivo a Milford e partenza con una meravigliosa crociera sul fiordo che porta sino al Mar di Tasmania, di ineguagliabile bellezza sullo sfondo dello spettacolare Mitre Peak. Dai ponti panoramici dell’imbarcazione si ammirano cascate, pareti rocciose impressionanti, lo spettacolare Mitre Peak, la cascata di Bowen e numerosi branchi di foche e delfini. Pranzo incluso a bordo. Rientro in hotel. Cena libera e pernottamento.

8 marzo: Queenstown - Mount Cook (270 Km)

Prima colazione in hotel. La mattinata inizia con la minicrociera sullo storico vaporetto Earnslaw, vecchio di due secoli! La navigazione panoramica porta alla Walter Peak High Country Farm. Si esplora lo splendido parco giardino e si gustano caffè e i dolci fatti in casa presso la Colonel’s Homestead (inclusi). Visita della fattoria per assisterete alla classica tosatura delle pecore ed osservare i famosi cani da pastore al lavoro. Rientro a Queenstown e proseguimento per Mount Cook. All’arrivo, sistemazione in hotel e cena. Dopo la cena esperienza memorabile per la quale Mt. Cook è giustamente famoso: l’osservazione del cielo stellato seguiti da astronomi.

La nostra serata inizia con l’accesso al Planetario dove si visiona una particolare proiezione digitale del cielo australe e che introduce alla bellezza delle costellazioni qui visibili: le maestose nubi magellaniche, la via lattea con gli ammassi delle galassie, la costellazione della croce del sud e molto altro ancora. Dopo questa fase introduttiva, in minivan, si raggiungere il luogo ove sono posizionati i telescopi binoculari per effettuare le osservazioni dirette, sempre assistiti da un astronomo locale. La serata è organizzata dal nuovo centro internazionale di osservazione dell’emisfero celeste, la quarta Dark Sky Reserve al mondo e la seconda nell’emisfero australe con un primato indiscusso: è stata classificata come Gold Reserve, ovvero uno dei punti più indicati per queste osservazioni astronomiche.

9 marzo: Mount Cook - Tekapo - Christchurch (360 Km)

Prima colazione in hotel. La mattina inizia con una bella navigazione attraverso il lago morenico del Tasman Glacier. Si attraversa dapprima la Tasman Valley in minivan con bei panorami alpini. Giunti al lago, imbarco sul gommone che porta a ridosso degli iceberg. I colori dei ghiacci australi sono magnifici e assumono sfumature fiabesche. Uno spettacolo emozionante. Vengono forniti giubbetti di salvataggio e assistenza di guide esperte. Al termine, proseguimento per Christchurch con una sosta a Lake Tekapo per la visita della cappella Church of the Good Sheppard e il pranzo libero. Arrivo a Christchurch, sistemazione in hotel e visita della città.

Pur essendo stata duramente colpita dal terremoto del 2011, la città ha saputo riprendersi rapidamente. Ancora oggi siamo in fase di ricostruzione ma molto è stato fatto e vi sono anche aspetti innovativi dal punto di vista architettonico ed artistico. Christchurch, chiamata anche “la città giardino” per i favolosi giardini privati e pubblici disseminati su tutto il suo territorio, è la città più inglese della Nuova Zelanda: la zona pedonale di Christchurch, un po’ di shopping tra i Mall, una panoramica dalla Oxford Terrace, una passeggiata lungo il fiume.

Cena e pernottamento in hotel.

10 marzo: Christchurch - Milano

Prima colazione in hotel. Trasferimento in aeroporto, congedo dalla guida e rientro con volo di linea, via Singapore, a Milano. Pasti e pernottamento a bordo.

11 marzo: Milano - Trento

Arrivo di prima mattina e rientro a Trento e alle località di partenza in pullman GT e trasferimento privato a casa Vostra.


Quota di partecipazione

  • Euro 6800 - quota base 15 partecipanti per prenotazioni entro il 30/09/2019
  • Euro 6950 - quota base 15 partecipanti

Servizi compresi

  • Partenza Sottocasa*
  • Viaggio A/R per l’aeroporto di Milano
  • Volo di linea Singapore Airlines A/R in classe economica Milano/Aukland, con scalo a Singapore
  • Guida in lingua italiana per tutto il tour
  • Autista/guida in lingua inglese
  • Tutti i trasferimenti A/R per gli aeroporti in pullman privato
  • Sistemazione negli hotel indicati
  • Full breakfast giornaliero
  • 4 pranzi e 12 cene
  • Degustazioni
  • Tasse locali del 15%
  • Tutte le escursioni indicate nel programma
  • Battelli, navigazioni in gommone
  • Traghetto da Isola del Nord e Isola del Sud
  • Ingressi ai parchi ed ai luoghi di attrazione turistica visitati
  • Uscita in notturna al Mount Cook
  • Accompagnatore professionista da Trento
  • Assicurazione medico-bagaglio
  • Set omaggio “Viaggi nel Mondo” e materiale informativo

Servizi non compresi

  • Tasse d’imbarco (soggette a riconferma) Euro 440
  • Bevande ed extra in genere
  • Mance Euro 85

Supplementi

  • Camera singola Euro 1330
  • Assicurazione annullamento in camera doppia Euro 330 a persona
  • Assicurazione annullamento in camera singola Euro 380
  • Supplemento partenza base 10 persone Euro 990

Hotel (o similari)

  • Auckland - Scenic Hotel Auckland
  • Hamilton - Novotel Hamilton Tainui
  • Rotorua - Millennium Hotel Rotorua
  • Taupo - Millennium Hotel & Resort Manuels Taupo
  • Wellington - Rydges Wellington
  • Kaikoura - Kaikoura Gateway Motor
  • Punakaiki - Punakaiki Resort
  • Franz Josef - Scenic Hotel Franz Josef Glacier
  • Queenstown - Copthorne Hotel & Resort Lakefront Queenstown
  • Mt Cook - The Hermitage
  • Christchurch - Rendezvous Hotel Christchurch

Partenza Sottocasa

*Passeremo a prendervi sotto casa per portarvi al punto di ritrovo con il gruppo e vi riporteremo a casa al rientro dal viaggio. Il servizio è attivo nel comune di Trento e verrà effettuato su base collettiva o individuale, da richiedere all’atto della prenotazione e fino ad esaurimento posti. Il servizio è facoltativo e con supplemento nelle altre località.

Tasso di cambio

Viaggio soggetto ad adeguamento valutario. Tasso di cambio 1,70 NZD = 1 Euro

Condividi sui social

Agenzia Viaggi Bolgia - Piazza Dante, 23 - 38122 Trento (TN) - Italy - Tel. +39 0461 238333 - P.IVA 00487150229
Orari agenzia: lun - ven  9.00 / 12.30 e 14.30 / 18.30 - sabato  9.00 / 12.00 dal 9 marzo al 30 settembre